La legge comunitaria 2009 approvata dal Senato Italiano

25 giugno 2010 – Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 146 del 25 giugno 2010 Supplemento Ordinario n. 138 ed in vigore dal 10 luglio 2010 la legge comunitaria 2009 (legge 4 giugno 2010, n. 96 – Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee) contenente la previsione di modifiche alla normativa contenuta nel decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231.

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 146 del 25 giugno 2010 Supplemento Ordinario n. 138 ed in vigore dal 10 luglio 2010 la legge comunitaria 2009 (legge 4 giugno 2010, n. 96 – Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee) contenente la previsione di modifiche alla normativa contenuta nel decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231. Gli articoli 19 e 52 prevedono siano apportate modifiche alla normativa contenuta nel decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231. Segnatamente, l’articolo 19 stabilisce che il Governo è delegato ad adottare, entro il termine di nove mesi dalla data di entrata in vigore della legge, uno o più decreti legislativi al fine di recepire le disposizioni della direttiva 2008/99/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 novembre 2008, sulla tutela penale dell’ambiente, e della direttiva 2009/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009, che modifica la direttiva 2005/35/CE relativa all’inquinamento provocato dalle navi e all’introduzione di sanzioni per violazioni (rif. ECM Europe News del 23 Febbraio 2010).

Con riferimento al continuo monitoraggio dell’l'implementazione delle Direttive Europee 2008/99/CE e 2009/123/CE in Italia ed in Europa, ECM Europe segnala che altri stati che hanno adottato e/o modificato la legislazione vigente in conformità alle suddette direttive sono: Spagna, Lituania e Lussemburgo.

I Commenti sono chiusi

Con noi ti tieni aggiornato

Con noi ti tieni informato

Puoi ricevere gratuitamente le nostre news via: